martedì 25 marzo 2014

Enya e Lo Hobbit: la querelle continua

The_Hobbit_There_and_Back_AgainCosa è successo negli ultimi giorni è ormai noto, ma per dovere di cronaca vi riassumo il tutto. Il 20 marzo scorso sul sito Moviepilot veniva pubblicato l’articolo THE HOBBIT: There and Back Again......ENYA RETURNS nel quale si sosteneva che Enya fosse stata coinvolta nella colonna sonora de Lo Hobbit; l’autore si è spinto più in la affermando  che con l’uscita del terzo capitolo del film diretto da Peter Jackson – il prossimo Dicembre – sarebbe stato pubblicato anche il nuovo, e tanto atteso, album della cantante irlandese. Da lì la notizia è approdata su vari siti così come nel forum ufficiale Unity dove poche ore dopo è stata smentita dal moderatore. Il 21 marzo, giorno in cui è arrivata la smentita ufficiale, sul sito Moviepilot l’articolo “incriminato” viene rimosso. Prima della sua rimozione il sottoscritto aveva incalzato più volte l’autore di rendere nota la sua fonte, ma non c’è stato verso. Nonostante abbia personalmente avvertito il collaboratore del sito che la notizia fosse stata smentita mi ha così risposto:

E’ normale che il moderatore abbia smentito in quanto la notizia doveva uscire nella tarda estate.

Ho prontamente sollevato le mie perplessità su quanto appena da lui affermato:

Anche il trio (Enya, Nicky Ryan e Roma Ryan) ha smentito la notizia e comunque tu non hai rivelato la fonte della tua notizia. Quindi perché dovrei credere te e non il moderatore del forum ufficiale che parla per e con il trio? Se fosse vero, come dici tu, il moderatore avrebbe potuto dire "Non lo so, potrebbe essere", non credi? Abbiamo sempre avuto una conferma o smentita dal forum ufficiale e non c'è mai stata alcuna discrepanza. Perché questa volta dovrebbero mentire ai fan del forum ufficiale? Spiegamelo.

Da lì il silenzio del diretto interessato, e poche ore più tardi la rimozione dell’articolo.

Nel pomeriggio di ieri sul sito Moviepilot ne è comparso un altro intitolato The Hobbit and Enya mystery rumbles on, che sembra tutto fuorché una smentita. Nell’articolo – stavolta scritto da un altro collaboratore (perché?) – si ripercorre tutta la vicenda. Tutto sarebbe nato dal fatto che il 20 marzo il giornalista musicale Doug Adams, riporta sul suo profilo Twitter il link dell’articolo apparso su Moviepilot:

FireShot Screen Capture #012 - 'The Hobbit and Enya mystery rumbles on I moviepilot_com' - moviepilot_com_posts_2014_03_24_the-hobbit-and-enya-mystery-rumbles-on-1287716_lt_source=external,manual

Nonostante la smentita il giornalista ha così risposto ad un twitt:

FireShot Screen Capture #013 - 'The Hobbit and Enya mystery rumbles on I moviepilot_com' - moviepilot_com_posts_2014_03_24_the-hobbit-and-enya-mystery-rumbles-on-1287716_lt_source=external,manual

Praticamente il giornalista – che tra l’altro ha seguito e documentato il lavoro di Howard Shore racchiudendolo poi nel libro The Music of the Lord of the Rings Films – nonostante la smentita ufficiale cavalca ancora la notizia instillando il dubbio. Questo secondo Moviepilot  che ha lanciato anche il sondaggio Do you think Enya will be involved with the Hobbit: There and Back Again? In ultimo faccio notare che nel suddetto sito non si menziona più il nuovo album di Enya previsto per Dicembre.

Nell’attesa di possibili sviluppi sulla vicenda lascio a voi le dovute conclusioni.


Fonte: Moviepilot, Wikipedia

giovedì 20 marzo 2014

Il ritorno di Enya nella colonna sonora de Lo Hobbit?

MP_IconE’ di oggi pomeriggio la notizia secondo cui Enya sarebbe stata ingaggiata per una canzone da inserire nella colonna sonora del terzo episodio de Lo Hobbit. Se così fosse le verrebbe nuovamente affidata la canzone portante del film (come già accaduto nel 2001 con May It Be  ne Il Signore degli Anelli: La Compagnia Dell’Anello). A dare la notizia è il sito Moviepilot il quale si spinge oltre: alla nuova ipotetica canzone seguirebbe congiuntamente anche la pubblicazione del nuovo album previsto per dicembre (per l’articolo cliccate qui). Prima però di dare tutto per certo occorre ragionarci un attimo sopra:

  1. Nel sito in questione non viene riportata la fonte di questa notizia, quindi a mio avviso può ritenersi un semplice rumor da prendere con le pinze fino a che non ci sarà una smentita o una conferma dei diretti interessati (non so voi ma io propendo per la prima).
  2. L’autore dell’articolo dice: Her involvement will bridge the gap between the Lord of the rings Trilogy and the Hobbit Trilogy (Il suo coinvolgimento colmerà il divario tra il Signore degli Anelli e la trilogia de Lo Hobbit).
    Quale divario? Per colmare questo “divario” non dovrebbero chiamare anche gli altri artisti che hanno partecipato alle musiche de Il Signore degli Anelli? Per le tre colonne sonore dei tre episodi de Il Signore degli Anelli il tema portante è stato affidato a diversi artisti e così si sta procedendo per Lo Hobbit. Certo questo non significa niente ma sinceramente non vedo Enya cimentarsi nuovamente in quest’impresa.
  3. The new Song will coincide with the release of Enyas 9th Studio Album in December (La nuova canzone coinciderà con il rilascio del nono album in studio di Enya a dicembre).
    Secondo l’autore dell’articolo la canzone che andrà a far parte della colonna sonora de Lo Hobbit coinciderà con il nuovo album. Ciò potrebbe significare che la canzone in questione avrà la duplice funzione di promuovere entrambi? in qualità di primo o secondo singolo? Un po’ complicata la cosa anche perché questo vorrebbe dire una promozione su larga scala alla quale Enya non è più abituata (l’ultima decente è stata quella per A Day Without Rain (2000)). Gli album di studio pubblicati finora (quelli sotto etichetta Warner) sono sette, ad esclusione dei due Best Of. Il numero sette compare tra l’altro nella grafica dell’album And Winter Came… (2008)), perciò se la matematica non è un’opinione il prossimo album sarà l’ottavo. Anche se non fosse questa la spiegazione del numero sette presente in And Winter Came… il nuovo album di Enya non è il nono bensì il decimo (Best of inclusi).

Quanto accaduto nel recente passato non ha insegnato niente? Giusto per chi si fosse dimenticato, ricordo che il 21 gennaio del 2011 su alcuni siti veniva data per certa la partecipazione di Enya nella colonna sonora di Harry Potter and The Deathly Hallows e poi sappiamo tutti come è andata a finire (per chi si volesse rinfrescare la memoria può leggere: Una canzone di Enya nella colonna sonora di Harry Potter and The Deathly Hallows–Parte 2? e Enya non sta collaborando alla colonna sonora di Harry Potter and The Deathly Hallows–Parte 2).

AGGIORNAMENTO (21/03/2014) – Come vi avevo detto ieri vi erano alcuni fattori che mi facevano propendere a non credere a questa notizia lanciata ieri nel web. E così è stato. Nella notte infatti, il moderatore del forum ufficiale della cantante irlandese ha così risposto:

I can offer you better than "shortly", I can offer you "now".
I hate to be the "pin" to burst your bubble, but to quote Aigle, "there appears to be some 100% made up story floating around about us being involved in the next hobbit movie. It's total rubbish."
I didn't even have to ask them - I got a text message from them, literally, minutes ago.
Fake news travels fast it seems......

Alla prossima falsa notizia…


Fonti: Moviepilot, Unity

mercoledì 19 marzo 2014

Problemi “tecnici” risolti

Domenica scorsa vi comunicavo di alcune problematiche dipendenti da google che non permettevano un utilizzo ottimale del blog. Dopo tre giorni di attesa oggi pomeriggio il problema è stato finalmente risolto. Prima però di cantare vittoria nelle prossime ore e nei giorni a seguire cercherò di monitorare il blog per vedere se effettivamente è tutto a posto. Domani, equinozio di primavera, apporterò le consuete modifiche grafiche stagionali e ripubblicherò il post con i video promozionali ufficiali (cancellato a causa di problemi di visualizzazione).

Eros Ciappetta

domenica 16 marzo 2014

Comunicazione di servizio

A partire da oggi sto riscontrando alcune problematiche nella visualizzazione e nell'editing del blog (e a quanto sembra non sono l’unico). Il problema dipende da blogger che come molti voi sapranno è un prodotto di casa google. Ho già segnalato l'inconveniente e spero che tutto venga risolto nel più breve tempo possibile (se non fosse così mi toccherà migrare ad altro servizio, ma questo solo nella peggiore delle ipotesi). Il blog che vedete ora non presenta il suo template ma un altro preimpostato da blogger: cercando di capire quale fosse il problema ho cercato di cambiarlo con uno di base nella speranza che una volta tornato al precedente il problema si sarebbe risolto; così non è stato tant'è che al momento sono impossibilitato a fare marcia indietro e a restare con questo template.
 
Eros Ciappetta

sabato 25 gennaio 2014

Libretti

In questo post sono stati raccolti i libretti degli albums di Enya inclusi anche, ove possibile, quelli delle collezioni. Si tratta delle scannerizzazioni trovate in rete principalmente su google immagini e su alcuni siti dedicati alla cantante irlandese. Le immagini scannerizzate sono state assemblate in formato pdf.

Istruzioni

  1. Cliccate su ciascuna immagine e da lì sarete rimandati su google drive;
  2. Una volta qui vi sarà mostrata l’anteprima del libretto*;
  3. Recatevi su FILE (barra in alto a sinistra) e dal menù a tendina cliccate su SCARICA.
* Anteprima non disponibile per Only Time – The Collection (2002).

ALBUMS

 

Watermark

Watermark (1988) 

Non trattandosi del classico libretto a più pagine, bensì di quello pieghevole, si è provveduto a tagliarlo digitalmente per renderlo come uno normale. La versione è quella a dodici tracce del 1989 edita per il mercato coreano (n° di catalogo WEA – 2292-46006-2).

 

 

Shepherd Moons

Shepherd Moons (1991) 

Libretto dell’edizione tedesca (n° di catalogo WEA ‎– 9031-75572-2). Sia la versione del 1991 (contenente la prima versione in gaelico di Book of Days), che la ristampa del 1992 (contenente invece la versione in gaelico-inglese dello stesso brano) sono identiche nell’impaginazione grafica; per intenderci nella ristampa del 1992 all’interno del libretto è presente l’originario testo in gaelico di Book of Days.

 

The Celts

The Celts (1992) 

Libretto dell’edizione tedesca (n° di catalogo WEA – 4509-91167-2). Non sono state riscontrate modifiche di impaginazione nelle edizioni destinate agli altri paesi.

 

 

 

The Memory of Trees

The Memory of Trees (1995) 

Libretto dell’edizione europea (n° di catalogo WEA – 0630-12879-2). Non sono state riscontrate modifiche di impaginazione nelle edizioni destinate agli altri paesi.

 

 

 

Paint the Sky with Stars

Paint the Sky with Stars (1997) 

AL MOMENTO NON DISPONIBILE.

 

 

 

 

A Day Without Rain

A Day Without Rain (2000) 

Libretto dell’edizione europea (n° di catalogo WEA – 8573-85986-2). Quello delle altre edizioni si presenterà identico in tutti i paesi ad eccezione del Giappone dove il brano strumentale The First of Autumn verrà sostituito dalla b-side Isobella della quale verrà incluso il testo (n° di catalogo WEA – WPCR-11000 del 2000; WEA – WPCR-22020 del 2003; WEA – WPCR-12213 del 2005).

 

Amarantine

Amarantine (2005) 

Libretto dell’edizione europea (n° di catalogo Warner – 25646 2797 2). Non sono state riscontrate modifiche di impaginazione nelle edizioni destinate agli altri paesi.

 

 

 

And Winter Came...

And Winter Came… (2008)

Libretto dell’edizione europea (n° di catalogo Warner – 2564 69330 6). Non sono state riscontrate modifiche di impaginazione nelle edizioni destinate agli altri paesi.

 

 

 

The Very Best of Enya

The Very Best of Enya (2009) 

Le scannerizzazioni trovate in rete erano per ciascuna singola pagina quindi si è reso necessario unirle digitalmente. Si tratta del libretto dell’edizione europea (n° di catalogo Warner – 825646852260), e nello specifico di quello della versione CD+DVD – ovvero l’edizione cartonata – la quale contiene più immagini rispetto alla versione standard (solo CD).  Non sono state riscontrate modifiche di impaginazione nelle edizioni destinate agli altri paesi.

 

COLLEZIONI

 

A Box of Dreams

A Box of Dreams (1997) 

AL MOMENTO NON DISPONIBILE.

 

 

 

 

Only Time -The Collection

Only Time – The Collection (2002) 

Anche in questo caso le scannerizzazioni erano per ciascuna singola pagina e si è dovuto unirle digitalmente. Libretto dell’edizione europea (n° di catalogo WEA – 0927-49211-2). Non sono state riscontrate modifiche di impaginazione nelle edizioni destinate agli altri paesi.

 

 

QUESTO POST PUO’ ESSERE SOGGETTO A MODIFICHE

martedì 21 gennaio 2014

Enya sul palco del Festival Interceltique di Lorient?

breizh-infoTra il 1 e il 10 agosto prossimo si terrà a Lorient – comune francese della Bretagna – la 44esima edizione del Festival Interceltique, importante manifestazione dedicata alle tradizioni culturali delle “nazioni celtiche” (Bretagna, Cornovaglia, Irlanda, Isola di Man, Scozia, Galles). La nazione a cui quest’anno è dedicato l’evento sarà l’Irlanda mentre il tema sviluppato sarà quello di “memoria e sogno del mondo celtico”. Il programma definitivo verrà reso noto il 10 aprile e in attesa dell’annuncio degli headliners, sono in molti a sperare che la direzione del Festival riesca a convincere Enya ad esibirsi sul palco.  A detta del sito francese Breizh-info infatti, pare che siano in corso tentavi di contatto con l’artista irlandese. Qui sotto potete vedere la locandina del Festival ispirata al Libro di Kells (noto anche come Grande Evangelario di San Colombano), manoscritto miniato realizzato intorno all’800 dai monaci irlandesi e conservato al Trinity College di Dublino dal 1661.

 

Locandina_Festival_Interceltique_Lorient

Articolo: Lorient. Enya pour le retour aux sources du festival Interceltique ? 

AGGIORNAMENTO (23/04/2014) – Le speranze degli organizzatori del Festival di avere Enya in questa edizione sono sfumate (come era tra l’altro prevedibile). A rappresentare l’Irlanda quest’anno ci sarà l’instancabile sorella Moya accompagnata da Cormac De Barra; i due si esibiranno sabato 9 agosto. Per Moya si tratta della terza partecipazione; la prima risale al 1972 mentre l’ultima all’anno scorso dove si è esibita assieme ai Clannad. Per vedere l’intero programma del Festival con gli artisti partecipanti cliccate qui.


Fonti: Breizh-info, 44e Festival Interceltique de Lorient, Wikipedia

Enya sul palco del Festival Interceltique di Lorient?

breizh-infoTra il 1 e il 10 agosto prossimo si terrà a Lorient – comune francese della Bretagna – la 44esima edizione del Festival Interceltique, importante manifestazione dedicata alle tradizioni culturali delle “nazioni celtiche” (Bretagna, Cornovaglia, Irlanda, Isola di Man, Scozia, Galles). La nazione a cui quest’anno è dedicato l’evento sarà l’Irlanda mentre il tema sviluppato sarà quello di “memoria e sogno del mondo celtico”. Il programma definitivo verrà reso noto il 10 aprile e in attesa dell’annuncio degli headliners, sono in molti a sperare che la direzione del Festival riesca a convincere Enya ad esibirsi sul palco.  A detta del sito francese Breizh-info infatti, pare che siano in corso tentavi di contatto con l’artista irlandese. Qui sotto potete vedere la locandina del Festival ispirata al Libro di Kells (noto anche come Grande Evangelario di San Colombano), manoscritto miniato realizzato intorno all’800 dai monaci irlandesi e conservato al Trinity College di Dublino dal 1661.

 

Locandina_Festival_Interceltique_Lorient

Articolo: Lorient. Enya pour le retour aux sources du festival Interceltique ? 

 

Fonti: Breizh-info, 44e Festival Interceltique de Lorient, Wikipedia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...