Passa ai contenuti principali

Il ritorno di Enya nella colonna sonora de Lo Hobbit?

MP_IconE’ di oggi pomeriggio la notizia secondo cui Enya sarebbe stata ingaggiata per una canzone da inserire nella colonna sonora del terzo episodio de Lo Hobbit. Se così fosse le verrebbe nuovamente affidata la canzone portante del film (come già accaduto nel 2001 con May It Be  ne Il Signore degli Anelli: La Compagnia Dell’Anello). A dare la notizia è il sito Moviepilot il quale si spinge oltre: alla nuova ipotetica canzone seguirebbe congiuntamente anche la pubblicazione del nuovo album previsto per dicembre (per l’articolo cliccate qui). Prima però di dare tutto per certo occorre ragionarci un attimo sopra:
  1. Nel sito in questione non viene riportata la fonte di questa notizia, quindi a mio avviso può ritenersi un semplice rumour da prendere con le pinze fino a che non ci sarà una smentita o una conferma dei diretti interessati (non so voi ma io propendo per la prima).
  2. L’autore dell’articolo dice: Her involvement will bridge the gap between the Lord of the rings Trilogy and the Hobbit Trilogy (Il suo coinvolgimento colmerà il divario tra il Signore degli Anelli e la trilogia de Lo Hobbit).
    Quale divario? Per colmare questo “divario” non dovrebbero chiamare anche gli altri artisti che hanno partecipato alle musiche de Il Signore degli Anelli? Per le tre colonne sonore dei tre episodi de Il Signore degli Anelli il tema portante è stato affidato a diversi artisti e così si sta procedendo per Lo Hobbit. Certo questo non significa niente ma sinceramente non vedo Enya cimentarsi nuovamente in quest’impresa.
  3. The new Song will coincide with the release of Enyas 9th Studio Album in December (La nuova canzone coinciderà con il rilascio del nono album in studio di Enya a dicembre).
    Secondo l’autore dell’articolo la canzone che andrà a far parte della colonna sonora de Lo Hobbit coinciderà con il nuovo album. Ciò potrebbe significare che la canzone in questione avrà la duplice funzione di promuovere entrambi? in qualità di primo o secondo singolo? Un po’ complicata la cosa anche perché questo vorrebbe dire una promozione su larga scala alla quale Enya non è più abituata (l’ultima decente è stata quella per A Day Without Rain (2000)). Gli album di studio pubblicati finora (quelli sotto etichetta Warner) sono sette, ad esclusione dei due Best Of. Il numero sette compare tra l’altro nella grafica dell’album And Winter Came… (2008)), perciò se la matematica non è un’opinione il prossimo album sarà l’ottavo. Anche se non fosse questa la spiegazione del numero sette presente in And Winter Came… il nuovo album di Enya non è il nono bensì il decimo (Best of inclusi).
Quanto accaduto nel recente passato non ha insegnato niente? Giusto per chi si fosse dimenticato, ricordo che il 21 gennaio del 2011 su alcuni siti veniva data per certa la partecipazione di Enya nella colonna sonora di Harry Potter and The Deathly Hallows e poi sappiamo tutti come è andata a finire (per chi si volesse rinfrescare la memoria può leggere: Una canzone di Enya nella colonna sonora di Harry Potter and The Deathly Hallows–Parte 2? e Enya non sta collaborando alla colonna sonora di Harry Potter and The Deathly Hallows–Parte 2).
AGGIORNAMENTO (21/03/2014) – Come vi avevo detto ieri vi erano alcuni fattori che mi facevano propendere a non credere a questa notizia lanciata ieri nel web. E così è stato. Nella notte infatti, il moderatore del forum ufficiale della cantante irlandese ha così risposto:
I can offer you better than "shortly", I can offer you "now".
I hate to be the "pin" to burst your bubble, but to quote Aigle, "there appears to be some 100% made up story floating around about us being involved in the next hobbit movie. It's total rubbish."
I didn't even have to ask them - I got a text message from them, literally, minutes ago.
Fake news travels fast it seems......
Alla prossima falsa notizia…

Fonti: Moviepilot, Unity

Commenti

Post popolari in questo blog

Celebrazione del 30° anniversario di Shepherd Moons

  Ieri pomeriggio la pagina FB ufficiale ha dato notizia della celebrazione per oggi del 30° anniversario dall'uscita dell'album Shepherd Moons (1991) .  Come già avvenuto l'anno scorso per il 20° anniversario A Day Without Rain (2020)  la celebrazione avverrà sul canale ufficiale della cantante  EnyaTV (YouTube)  con un "watch party" che prenderà avvio dalle ore 14:30 BST (British Summer Time, le ore 15:30 in Italia).  Nell'annuncio, che trovate subito sotto, non si è fatta menzione su ciò che verrà mostrato; probabilmente si tratterà dei video relativi ai singoli estratti dall'album quali  Caribbean Blue  (1991),  How Can I Keep from Singing?  (1991)  Book of Days  (1992) e  Marble Halls  (1994) e forse nella pubblicazione di materiale inedito.  Link diretto all'evento su YouTube Enya - Shepherd Moons 30th Anniversary Watch Party Fonti:  Enya (official FB page) ,  EnyaTV (YouTube)

Il video "ufficiale" di Watermark

Nel pomeriggio di ieri alle ore 17:30 (ora locale italiana) sul canale ufficiale  YouTube   di Enya  è stato pubblicato il video "ufficiale" di Watermark . Siamo rimasti un po' perplessi - come del resto molti fan di lunga data - del rilascio di questo video. Era davvero necessario fare un video a 33 anni dalla pubblicazione dell'album che ha reso celebre la cantante irlandese nel mondo? No, non era proprio il caso.  Il video mostra i bellissimi panorami della terra di smeraldo girati mediante l'ausilio di un drone; fin qui tutto bene senonché si è deciso di utilizzare come effetto di transizione l'effetto pittura già visto e abbondantemente utilizzato in Orinoco Flow , Caribbean Blue  e Book of Days . Nel video vengono inoltre mostrate cartine dell'Irlanda (tra cui quella della contea del  Donegal , la contea originaria della famiglia di Enya ) e questo ha subito rimandato al lyric video di May It Be .  Sarebbero bastate le sole immagini girate dal drone

20° anniversario di May It Be

Giovedì scorso sui canali social della cantante si dava notizia della celebrazione del 20° anniversario dall'uscita di May It Be  e della prossima ristampa in vinile del singolo. Brano portante della colonna sonora del primo film della trilogia tolkeniana   The Lord of the Rings - The Fellowship of the Ring  (2001) diretto da Peter Jackson , il singolo fu rilasciato nel 2002.  La canzone - che contiene parti di testo in inglese e parti in una fittizia lingua elfica ( Quenya ) inventata da J.R.R. Tolkien  - raggiunse la vetta nella classifica dei singoli tedeschi nel 2002 e ricevette ben tre nomination ( Academy Award for Best Original Song ,  Golden Globe Award for Best Original Song   e  Grammy Award for Best Song Written for Visual Media ) e vinse due premi ( the Las Vegas Film Critics Society Award for Best Song , Critics' Choice Movie Award for Best Song ). Il 24 Marzo 2002 Enya  ebbe l'onore di esibirsi live alla 74 edizione degli Academy Awards svoltasi nel  Kodak