Passa ai contenuti principali

Moonshadows (1991)

Enya_Moon_shadowsPrima raccolta video ufficiale pubblicata nel 1991 che include i video dei quattro singoli estratti da Watermark (1988) ed uno solo estratto invece da Shepherd Moons (1991) per un totale di cinque video (si veda la tracklist). Ad introdurre la raccolta alcuni secondi di Watermark con l’immagine della cover di questo album, mentre in chiusura è utilizzato il brano Shepherd Moons che accompagna un video con i titoli di coda (si tratta di una sorta di montaggio che comprende alcune foto tratte dalla promozione dell’album del ‘91 – tra cui anche la cover di Shepherd Moons – alternate ad immagini di pianeti, stelle e comete, nonché i credits di ciascun video e ringraziamenti). Moonshadows verrà rilasciata su supporto Laserdisc e VHS. Il Laserdisc – predecessore del DVD e dalle dimensioni simili a quelle di un LP da 33 giri – è stato destinato dapprima al mercato giapponese (1991) e poi americano (1992). La versione giapponese avrà come cover la stessa immagine impiegata per il VHS (anche se tagliata per via del differente formato) con l’aggiunta di due card: una di esse conterrà una foto di Enya, l’altra i testi delle canzoni con la loro traduzione in giapponese (immagini alla fine del post). Per la versione americana è stata invece utilizzata la cover dell’album Shepherd Moons (immagine alla fine del post). Per quanto riguarda la cover del VHS una differenza che si riscontra è nel colore del logo che se nella versione Moonshadows_japdestinata al mercato inglese appare grigio metallizzato (come nella copia in mio possesso) in quella americana, edita nel 1992, è semplicemente bianco (come anche nel Laserdisc
delle edizioni giapponese e americana); altra differenza tra la versione americana e le altre è data dal contenitore: negli USA il VHS è inserito in un cofanetto cartonato, mentre in quella inglese è di plastica trasparente. Anche la versione del VHS giapponese del 1991 – così come anche la ristampa del 1997 – conterrà un foglio con i testi delle canzoni in inglese e giapponese e la foto promozionale che ritrae Enya.

AGGIORNAMENTO: Tra le altre versioni esistenti di questa raccolta sul sito Discogs ho trovato anche un CDV pubblicato dalla Warner Music Taiwan nel 1991; il titolo però non è Moonshadows ma Enya – Shepherd Moons come l’album. La tracklist contiene gli stessi video delle suddette versioni ed il CDV è contenuto in una normale custodia per CD. La grafica è la stessa utilizzata per l’album del 1991 con qualche cambiamento (immagini a fine post).

TRACKLIST
  1. Orinoco Flow *
  2. Exile *
  3. Storms In Africa *
  4. Evening Falls… *
  5. Caribbean Blue **
Total Playing Time: 23:42
* da Watermark (NB la versione di Storms In Africa è quella in inglese che in questo caso è stata riportata senza la dicitura (Part II) | ** da Shepherd Moons.

CREDITS
Directed by Michael GeogheganProduced by M-Oceans Ltd.
Songs written by Enya/Roma Ryan
Published by Emi Songs Ltd.
Sound recordings produced by Nicky Ryan

Laserdisc (Japan)

Moons_Jap_L_01   Moons_Jap_L_02   Moons_Jap_L_03
Moons_Jap_L_04   Moons_Jap_L_05   Moons_Jap_L_06
Moons_Jap_L_07   Moons_Jap_L_08


Laserdisc (USA)
Moons_US_L_09

CDV (Taiwan)
Enya_SM_Tai_01  Enya_SM_Tai_02
Enya_SM_Tai_03   Enya_SM_Tai_04

Commenti

Post popolari in questo blog

A Box of Dreams disponibile digitalmente

Lo scorso 27 agosto, tramite una news apparsa sul sito della Warner Music Japan , davamo notizia sulla nostra pagina social Enya - Sail Away  del rilascio digitale della collezione A Box of Dreams .  Il sito della Warner Music Japan comunica che da domani sarà disponibile digitalmente Oceans, il primo dei tre CD... Pubblicato da Enya - Sail Away su  Giovedì 27 agosto 2020 La collezione pubblicata nel 1997, in concomitanza con il rilascio di  Paint the Sky with Stars - The Best od Enya , è una raccolta (in tiratura limitata) in un elegante box che  include tre CD suddivisi in tre tematiche ( Oceans ,  Clouds  e  Stars ) accompagnati da un bellissimo e particolare libretto . I brani in totale 46 ripercorrono la carriera di Enya dal primo album omonimo del 1987 (poi pubblicato come  The Celts   nel 1992 ) a  Paint the Sky with Stars - The Best od Enya .  Sono inoltre incluse quattro b-sides ( Oriel Window ,  Willows on the Water ,  Morning Glory  e  Eclipse ) apparse fino a quel mom

Celebrazione del 20 anniversario di A Day Without Rain

Il 20 novembre prossimo il pluripremiato, nonché album più venduto di Enya  (16 milioni di copie), A Day Without Rain  compirà vent'anni. Per tale occasione è stato annunciato un "watch party" su YouTube  per le ore 12:00 BST (British Summer Time, le ore 13:00 in Italia) durante il quale saranno mostrati alcuni video inediti. Qui sotto l'annuncio postato sui social: To celebrate the 20th anniversary of 'A Day Without Rain' next Friday at 12pm BST, we will be having an ADWR Watch Party on YouTube with some rare clips. #ADWR20 Pubblicato da Enya su  Venerdì 13 novembre 2020 Al momento non si sa cosa verrà pubblicato ma si si spera che riguardi l' EPK ( Electronic Press Kit ) del 2002 intitolato  Grammy Electronic Press Kit 2002 mai rilasciato se non in pochissime copie in formato DVD/VHS per il solo mercato americano e che include: l' EPK  (durata 23:25), le partecipazioni di Enya  al CBS Sunday Morning  (durata 10:20), all' Entertainment Tonight

20° anniversario di Shepherd Moons

Oggi 4 novembre 2011 Shepherd Moons compie 20 anni*. Trainato dallo splendido singolo di lancio Caribbean Blue (18 ottobre 1991), e da un video capolavoro nel quale il regista Michael Geoghegan riuscì a dar vita ad alcuni celebri quadri di Maxfield Parrish , Shepherd Moons rappresenterà la consacrazione dell'artista irlandese tanto da farle ottenere nel 1993 il primo dei suoi quattro Grammy come Best New Age Album . Nel novembre 1991 fu estratto come secondo singolo How Can I Keep from Singing?   un inno cristiano la cui musica fu composta dall’americano Robert Wadsworth Lowry (1826-1899), professore di letteratura, ministro Battista nonché compositore di inni gospel (il testo dell’inno sarebbe stato pubblicato per la prima volta sul New York Observer  il 7 agosto del 1868). Il video (diretto da Entertaninment Production ) vedrà Enya ritornare nei pressi di una chiesa diroccata nelle campagne di Gaoth Dobhair (qui era stato infatti girato il video promozionale di Na